Bestseller ‘per caso’: David Monteagudo

di - 21 giugno 2012
David Monteagudo

 Ancora un esordio che diventa un bestseller: è l’opera prima di un operaio spagnolo, David Monteagudo, da poco pubblicato anche in Italia, da Guanda.

Monteagudo lavorava in una fabbrica di imballaggi in cartone della Catalogna, ma a 40 anni ha deciso di dar sfogo alla sua vocazione letteraria e da quel momento ha diviso il suo tempo tra fabbrica e scrittura, componendo una decina di romanzi.

Un doppio lavoro che ha trovato la sua conclusione con il successo di Fine (trad. di Bruno Arpaia, pagg. 350, euro 18). Così, dice: «grazie al successo di Fine ho chiesto un periodo di congedo e ho più tempo per scrivere, leggere e stare con i miei bambini»

“Fine” di Monteagudo

“Fine” racconta di un gruppo di vecchi amici, che si ritrovano venticinque anni dopo nello stesso rifugio di montagna che hanno frequentato da ragazzi. Per onorare un’antica promessa raccontano le loro ultime vicende. Al mattino, uno di loro non si trova più. Ed è la prima di una serie di sparizioni misteriose, che avvengono mentre i protagonisti provano a capire cosa stia succedendo. Percorrono a piedi una gola, tentano di arrivare nella cittadina distante venti chilometri, cercano di trovare qualcosa da mangiare e da bere, nell’inquietante assenza di ogni traccia di esseri umani…

 

A.c. Luca Orte & staff

Print Friendly

- Redazione

Sei su FirstMaster Magazine - Laboratorio professionale per i corsi online di giornalismo, editoria e comunicazione di FirstMaster (v. FirstMaster) - Sei libero di pubblicare gratuitamente questo articolo, senza modificarlo e a condizione che tu ne attribuisca la realizzazione all'autore e a FirstMaster (editore).

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.