Citizen Journalism su AgoraVox

Agoravox.it è l’edizione italiana dell’omonima testata quotidiana francese «100% citoyen et 100% participatif», che ha per vocazione la libera diffusione delle informazioni provenienti dai cittadini. In Francia AgoraVox è il secondo medium più citato su Internet dopo Le Figaro. Gli articoli inviati per la pubblicazione sono preventivamente esaminati e verificati da una redazione composta da vari moderatori.
L’indipendenza è garantita dalla proprietà, che da giugno 2008 è una Fondazione indipendente senza scopo di lucro, riconosciuta di utilità sociale dal Ministero.

Democrazia anche in redazione
Tutti gli autori che hanno pubblicato 4 articoli possono diventare moderatori. I moderatori danno un voto commentato ad ogni articolo in base a questi criteri:
– attualità,
– pertinenza
– originalità.
Gli articoli sono pubblicati al raggiungimento del quorum necessario. Questo significa che un giornalista emergente può contare su una sorta di pubblicazione meritocratica. Quindi né sbarramento a priori, né pubblicazione incondizionata.

 

Una storia interessante
AgoraVox è un sito Web di attualità alimentato da redattori volontari e non professionisti, creato da Carlo Revelli e Joel de Rosnay nel marzo 2005, che propone degli articoli a redattore unico
Ad aprile 2009, quasi 40.000 volontari si sono iscritti come redattori sulla versione francofona. La versione anglofona del sito è nata nel 2006, una versione dedicata ai buzz video nel 2007 e una versione italiana alla fine del 2008.
Sono nate anche numerose declinazioni, come NaturaVox, CareVox, Orsérie e SportVox (realizzato in collaborazione con L’Équipe).

AgoraVox Italia è stato presentato alla stampa il 10 maggio 2008 nell’ambito della cerimonia di consegna del Premio per il Giornalismo Luigi Barzini senior. Ha aperto al pubblico il 1° settembre 2008 con un’inchiesta partecipativa sul tema “Camorra e rifiuti” a cui hanno collaborato anche Arnaldo Capezzuto e Luisa Maradei.
A fine 2009, AgoraVox Italia contava circa 400.000 lettori e 1.500 autori. La versione italiana di AgoraVox è partner del Festival internazionale del giornalismo di Perugia, di Global Voices e di YouReporter.it.

Per AgoraVox scrivono giornalisti professionisti come:
– Orsatti (Left),
– Calabrò (L’espresso-Repubblica),
– Visani (RCS),
– Banelli (Yks TV),
– Gaspari (RAI),
– Lippo (Corriere della Sera),
– Nazzaro (Il Sole24Ore-Left),
– Mezza (RAI),
– Miglino (Diario),
– Carotenuto (RadioRai-La Stampa),
– Esposito (Il Mattino),
– Ravelli (Il Tirreno),
– Pitta (A),
– Brindisi (Il Messaggero),
– Patrignani (AGI),
– Ammaliato (Il Mattino).
Inoltre tra i reporter troviamo ad esempio Sandro Ruotolo e Carlo Vulpio.

Infine, AgoraVox Italia è stato invitato dall’Unione europea al Council of Europe Forum for the Future of Democracy  per contribuire allo sviluppo dell’informazione e della democrazia in Europa. (Fonti: AgoraVox,  Wikipedia)

 

Antonello Ruggieri, esercitazione wiki e SEO per l’8° Master di giornalismo FirstMaster
(Keyword “Agoravox”: 11 volte nel testo. Parole 482.)

 

 

 

.

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

4 pensieri riguardo “Citizen Journalism su AgoraVox

Lascia un commento