Comunicazione, fundraising e crowdfunding

di - 18 novembre 2013
diretta-streaming-comunicazione

Torino – Un workshop su fundraising e crowdfunding si potrà seguire in live streaming dalla sede IED di Torino, giovedì 28 novembre, dalle 14.30 alle 17.30.

I promotori si rivolgono in particolare alle organizzazioni no profit, dovrebbero promuovere la realizzazione di piani organici di raccolta fondi in cui il crowdfunding trova la sua giusta collocazione e utilità.
Il workshop tratterà le dinamiche di comunicazione per la promozione delle campagne di crowdfunding, tenendo conto della necessità di combinare le esigenze di ascolto con quelle di una diffusione delle informazioni in modo che si trasmetta fiducia e trasparenza.

Il titolo del workshop è “Fundraising e Crowdfunding: dalla condivisione di progetto alla comunicazione” ed è è promosso da FERPI (Federazione Relazioni Pubbliche italiana), Assif (Associazione italiana fundraiser), Unicom (Unione Imprese Comunicazione), AISM (Associazione Italiana Marketing) e IED Torino.
Come detto, l’evento si terrà giovedì 28 novembre dalle 14.30 alle 17.30 presso la sede IED (via San Quintino, 39), ma sarà possibile seguire l’evento in live streaming collegandosi a: www.ferpi.it, www.assif.it, www.unicomitalia.org.

R.S.

 

Print Friendly

- Redazione

Sei su FirstMaster Magazine - Laboratorio professionale per i corsi online di giornalismo, editoria e comunicazione di FirstMaster (v. FirstMaster) - Sei libero di pubblicare gratuitamente questo articolo, senza modificarlo e a condizione che tu ne attribuisca la realizzazione all'autore e a FirstMaster (editore).

Commento

  1. Anna Bartolomeo

    14 dicembre 2013 at 17:55

    Crowdfunding e storytelling
    Lo storytelling può fare la differenza: saper raccontare il proprio progetto sostenibile in modo creativo ed efficace è il segreto per fare il pieno di finanziatori o donatori sul web grazie al crowdfunding.

    Il crowdfunding ha assunto le dimensioni di un business globale, visto che nel 2012 si parlava di 2,7 miliardi di dollari raccolti attraverso oltre 800 piattaforme per finanziare più di 470 mila progetti (fonte: Stochkolm School of Economics).
    La stima parla di 5,1 miliardi di dollari per l’anno in corso. I progetti finanziati sono tra i più vari, ma un posto d’onore è occupato da cause socio-ambientali, opere di solidarietà, innovazioni green, iniziative sostenibili e di pubblica utilità.

    Dal 2005, anno di nascita della prima piattaforma italiana (Produzioni dal basso), sono stati pubblicati 14.612 progetti sui 52.074 presentati.

    Come raggiungere il maggior numero possibile di donatori? La comunicazione svolge un ruolo fondamentale: se la onlus riesce a trasmettere con efficacia l’importanza del proprio progetto, è più facile che catalizzi l’attenzione di un personal fundraiser che la aiuti a raggiungere più rapidamente l’obiettivo.
    Fonte: Green Business

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.