Editoria online, il caso Class Editori

di - 2 marzo 2013

C’è in Italia, e non nei soliti Stati Uniti, una casa editrice per nulla preoccupata di Internet o della crisi dell’editoria: Class Editori.
Class edita 2 quotidiani, ItaliaOggi e Milano Finanza, vari mensili e siti web. Ha ricavi per 141 milioni, in crescita del 10,7% e un utile lordo di 12,2 milioni, in crescita del 61,9%, secondo l’ultimo bilancio approvato.

 

Vendere singoli articoli giornalistici

In Class Editori non c’è preoccupazione per la concorrenza su Internet. Anzi, da anni Class l’utilizza per dare ai suoi lettori quello che vogliono: tutto il giornale o singoli articoli, tramite il solito abbonamento annuale onnicomprensivo oppure il pagamento di singoli articoli.
Visto che moltissime persone di un quotidiano si scorrono titoli e titolini (svariate centinaia), ma poi leggono solo 2 o 3 articoli, Class consente l’acquisto di singoli articoli, con una procedura semplicissima: basta fare il log-in e il sistema scala i punti degli articoli scelti per la lettura.

Nel caso dell’abbonamento, il lettore scarica il giornale in formato Pdf, con funzioni di ricerca che la versione stampata non può avere.
Nel caso della lettura a punti, il lettore paga la lettura degli articoli a pagamento (ma molti sono gratuiti), a scalare da un monte “punti” prepagati, con un costo da 50 a 200 euro (funziona come le schede telefoniche prepagate).
Nel caso meno conveniente, il lettore con 50 euro ottiene 525 punti, quindi ogni punto costa 9,5 centesimi. In pratica, con il sistema a punti, la lettura di un articolo costa da 19 a 76 centesimi (2 a 8 punti).

Andamento dell’editoria online e mobile di Class Editori

Il traffico sui siti web di Class Editori è così aumentato nell’ultimo esercizio:

  • + 38,9% in termini di browser unici medi giornalieri,
  • +25,5% in termini di pagine viste medie giornaliere (fonte AW Report–Audiweb), 
  • in valori assoluti, è passando da 53.348 a 74.116 browser unici medi giornalieri e da 1.269.537  a  1.593.670 pagine medie giornaliere viste.

Quanto a tablet e smartphone:
MF/Milano Finanza è presente su tutte le piattaforme più diffuse sul mercato: iPad, Android, iPhone, Blackberry e Bada, nonché nel bouquet dei principali modelli di smart TV (Samsung, Philips).
Class Meteo è distribuito su piattaforma iPhone, iPad, Blackberry e Android con più di 150.000 download durante l’anno (fonte: elaborazioni interne su dati Apple, Android market, Blackberry app world e Samsung apps).
– Le applicazioni mobili di MF/Milano Finanza e Class Meteo registrano 140 mila utenti attivi e 500 mila visite/mese.

 

Francesco Di Nunzio & staff

 

 

Print Friendly

- Redazione

Sei su FirstMaster Magazine - Laboratorio professionale per i corsi online di giornalismo, editoria e comunicazione di FirstMaster (v. FirstMaster) - Sei libero di pubblicare gratuitamente questo articolo, senza modificarlo e a condizione che tu ne attribuisca la realizzazione all'autore e a FirstMaster (editore).

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.