Editoria, reagire alla precarietà

Milano – «Il libro che avete nelle mani è pieno di precarietà», questo lo slogan provocatorio scelto dall’associazione ReRePre, Rete Redattori Precari, una rete di lavoratori del libro precari.
La conseguenza grave di questa catena, avvertono i redattori, è un calo inquietante della qualità nella produzione libraria, un probema che non tocca solo i lavoratori, ma la cultura italiana in generale.

Leggi tutto: Editoria milanese: un fiore con radici marce.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in News