Giornalisti e web, statistiche a sorpresa

di - 9 agosto 2011
Tutti gli uomini del presidente

Tutti gli uomini del presidenteSecondo un nuovo sondaggio sull’uso di Internet da parte dei giornalisti, uno degli usi più rari è il podcasting, che pure avrebbe le sue convenienze (più rapido e meno faticoso).
Ma qual è l’uso maggiore? Facebook, Twitter o cos’altro?
Oppure è Google News, alla ricerca di nuove storie da raccontare?
La risposta la fornisce l’Arketi Web Survey 2011, la ricerca sponsorizzata dalla società Arketi di Atlanta (USA).


Ma cosa fanno i giornalisti online?

Secondo questa ricerca, la maggioranza dei giornalisti intervistati usa Internet per leggere le news. Come dire: i giornalisti “si leggono” l’un l’altro, per la maggior parte del tempo. Ma non è tutto, come mostra la tabella.

Arketi media survey

.

Dall’infografica fornita da Arketi, possiamo vedere come i giornalisti utilizzano Internet:

–  Lettura di notizie: 98%
–  Ricerca su fonti di notizie / idee per articoli: 91%
–  Social networking: 63%
–  Micro-blogging: 66%
–  Blogging: 53%
–  Guardando webinar / webcast: 48%
–  Guardare YouTube: 34%
–  Esplorare Wiki: 34%
–  Produrre / ascoltare podcast : 33%
10° –  Social bookmarking: 22%.

 

Dati sorprendenti
L’indagine ha rilevato anche altre informazioni interessanti, come il fatto che il 92% dei giornalisti intervistati sono su LinkedIn, mentre meno della metà ha un proprio blog.
Infine, si è visto anche dove i giornalisti trovano le loro idee per nuovi articoli. Mentre la maggior parte lavora su fonti business (siti e comunicati stampa), ben il 39% degli intervistati ha dichiarato di trovare idee dai siti di social networking, come Facebook o LinkedIn.

Cynthia Hyatt & staff

Nella foto in alto, un’immagine “mitica”: Dustin Hoffman e Robert Redford in “Tutti gli uomini del presidente”. Interpretano due giovani cronisti del Washington Post, Carl Bernstein e Bob Woodward, che sollevarono il caso Watergate, provocando nel 1974 le dimissioni del presidente degli Stati Uniti, Nixon.

Print Friendly

- Redazione

Sei su FirstMaster Magazine - Laboratorio professionale per i corsi online di giornalismo, editoria e comunicazione di FirstMaster (v. FirstMaster) - Sei libero di pubblicare gratuitamente questo articolo, senza modificarlo e a condizione che tu ne attribuisca la realizzazione all'autore e a FirstMaster (editore).

2 Comments

  1. Piccinin77

    10 agosto 2011 at 10:03

    Questi numeri dimostrano l’ipocrisia di quei giornalisti che snobbano Internet e blogger.

  2. Luca Toffanin

    24 agosto 2011 at 14:05

    Si vede anche da Google che quasi tutti gli articoli di cronaca sono fatti con copia-incolla, senza neanche scomodarsi a cambiare le prime parole, quelle che Google mostra senza pietà, quando cerchi una notizia. E non parlo di blog, parlo anche di giornali.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.