Giornalisti nel mirino delle dittature

di - 19 marzo 2011

giornalisti-nel-mirinoSi intitola “Mattanza russa. Sangue sulle notizie” uno degli eventi del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia, 2011. Questa la presentazione.
Fare inchieste scomode, scrivere di corruzione e abusi o denunciare ingiustizie può costare molto caro in Russia. I giornalisti di questo Paese lo sanno molto bene, costretti a rischiare la vita tutti i giorni per fare il loro mestiere.


Un rischio che cronisti, direttori di giornali e inviati affrontano quasi nell’ombra in nome di un’informazione libera, non filtrata, “indipendente”.

Una missione che, nella Russia di Putin e Medvedev, è costata la vita a decine di giornalisti coraggiosi che, come Anna Politkovskaja, coltivavano un grande sogno: raccontare la verità.

Interveranno:
– Marcello Greco, Tg3;
– Nadira Isayeva, direttore Chernovik;
– Oleg Kashin, reporter di Kommersant;
– Paolo Serbandini, giornalista e sceneggiatore cinematografico.

Il Festival Internazionale del Giornalismo è stato fondato nel 2006 da Arianna Ciccone e Christopher Potter. L’obiettivo? Parlare di giornalismo, informazione, libertà di stampa e democrazia secondo il modello 2.0.
L’edizione 2010 con oltre 120 eventi (traduzione simultanea e ingresso libero) in cinque giorni, 300 speakers, più di 250 giornalisti, blogger, freelance accreditati e oltre 200 volontari arrivati letteralmente da tutto il mondo ha registrato in totale circa 30mila presenze.

Maria Spini & staff
Link Festival Internazionale del Giornalismo

Link approfondimento : “Censura mortale in Russia

 

Print Friendly

- Redazione

Sei su FirstMaster Magazine - Laboratorio professionale per i corsi online di giornalismo, editoria e comunicazione di FirstMaster (v. FirstMaster) - Sei libero di pubblicare gratuitamente questo articolo, senza modificarlo e a condizione che tu ne attribuisca la realizzazione all'autore e a FirstMaster (editore).

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.