“J’aime l’info”: per finanziare il giornalismo d’inchiesta

di - 19 gennaio 2011
j'aime-l'info

E’ pronta la versione beta di  J’aime l’info, il sito francese progettato per finanziare lo sviluppo di siti di informazione o progetti di giornalismo, attraverso donazioni di lettori e sostenitori.

In particolare, J’aime l’info può agevolare il giornalismo d’inchiesta, che più di altri richiede investimenti impegnativi per un singolo giornalista o per una testata indipendente.

L’iniziativa è stata sviluppata da Rue89, per lo sviluppo di un giornalismo di qualità su Internet.
J’aime l’info ha beneficiato di una sovvenzione governativa «per lo sviluppo dell’economia digitale», ma è gestita da un’organizzazione indipendente.

Nella foto: i titoli di tre progetti, con l’ammontare necessario per l’avvio.
Generalmente, la somma richiesta è il 70% del necessario preventivato dal giornalista per realizzare l’inchiesta o il reportage.

E in Italia?
In Italia è già operativo  “YouCapital – la via italiana al crowdfunding“.

Print Friendly

- Redazione

Sei su FirstMaster Magazine - Laboratorio professionale per i corsi online di giornalismo, editoria e comunicazione di FirstMaster (v. FirstMaster) - Sei libero di pubblicare gratuitamente questo articolo, senza modificarlo e a condizione che tu ne attribuisca la realizzazione all'autore e a FirstMaster (editore).

2 Comments

  1. A.Partito

    23 gennaio 2011 at 08:32

    In Francia danno i soldi, in Italia se li prendono con la Siae

  2. Angela Silvestri

    6 febbraio 2011 at 14:36

    Sovvenzione governativa????
    Emigriamo tutti!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.