John Pilger, l’informazione manipolata e la guerra

di - 24 febbraio 2011

John-PilgerSecondo il reporter John Pilger, regista del documentario ‘The war you don’t see‘, a Baghdad ci sarebbe stato il 90% di morti in meno, se i cronisti avessero investigato su menzogne come le armi di distruzione di massa di Saddam Hussein e non avessero accettato supini le dichiarazioni dei portavoce governativi. Ma qualcuno si salva: tra i pochi cronisti ancora ‘cani da guardia’ c’è il fondatore di Wikileaks Julian Assange, accusato di cyber-terrorismo e spionaggio per avere rivelato soprusi e violazioni perpetrati anche dalle democrazie occidentali. Cosa su cui i media mainstream, dalla Bbc al New York Times, non hanno indagato.

the-war-you-don't-see


Link
al trailer di
The war
you don’t see

su
YouTube
o su
Vimeo.

.

.

.

.

.
Vai all’articolo di Eleonora Bianchini
Biografia di John Pilger.
Intervista a John Pilger di Gianfranco Belgrano (disinformazione.it)

Segnalazione di Giorgio Russo & staff

Print Friendly

- Redazione

Sei su FirstMaster Magazine - Laboratorio professionale per i corsi online di giornalismo, editoria e comunicazione di FirstMaster (v. FirstMaster) - Sei libero di pubblicare gratuitamente questo articolo, senza modificarlo e a condizione che tu ne attribuisca la realizzazione all'autore e a FirstMaster (editore).

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.