Le novità del 6° Festival del giornalismo di Perugia

di - 24 marzo 2012
Festival_giornalismo_Perugia_2012

Festival_giornalismo_Perugia_2012

Grandi numeri e novità per l’edizione 2012 del Festival del giornalismo di Perugia. Dal 25 al 29 Aprile il gioiellino medievale umbro ospiterà 180 eventi e 35 workshop gratuiti, animati da centinaia di personalità del mondo della comunicazione nazionale ed internazionale.
Anche chi non potrà essere presente avrà modo di seguire gli eventi tramite web tv o la web radio Reset Radio. Gli amanti di Twitter possono seguire e commentare gli eventi del festival sull’hastag ufficiale #ijf12.   

 

I temi del 6° Festival del giornalismo di Perugia

I temi di quest’anno sono tanti ed uno più interessante dell’altro. Si parte dal dibattito inerente ai più importanti avvenimenti di quest’anno, per poi passare ai Social Network, ai Blog, alle Web Comunity e infine alla comunicazione “cinguettata”, Twitter.

Particolare rilievo sarà dato al data Journalism. Aron Pilhofer del New York Times, Simon Rogers del Guardian e Dan Nguyen di Propublica, parleranno di questa forma emergente di giornalismo.

Per gli appassionati di giornalismo investigativo, saranno presenti con 5 workshop i premi Pulitzer e docenti di giornalismo investigativo Steve Doig e Sarah Cohen, che ha trascorso parte dei suoi 15 anni di carriera nella sezione indagini investigative al The Washington Post.

All’interno di Future 12Luca Conti e Johannaa Vehkoo, parleranno e spiegheranno le nuove idee nel mondo dei media e del giornalismo nazionale ed internazionale.

Confermato l’Hacker’s Corner, giunto alla sua seconda edizione, per dialogare sull’importanza del dominio della tecnologia e degli strumenti utilizzati nella professione in contesti delicati o repressivi.

Tra le novità, la presenza di Unicef Italia con una serie di incontri sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza dal titolo Parla con me.

Interessante anche il documentario prodotto dal National Geographic sulla tragedia del disastro della Costa Concordia, intitolato Cruise Ship disaster: the untold stories. E’ visibile una piccola anteprima al sito del National Geographic.
Infine, anche quest’anno ci sarà la lettura dissacrante ed ironica dei giornali con Vittorio Zucconi e colleghi. 

 

Gli ospiti del Festival del giornalismo di Perugia

Ricco di appuntamenti, ospiti e note personalità dell’informazione e del giornalismo, il Festival del giornalismo di Perugia prevede per l’edizione di quest’anno l’arrivo di circa 400 giornalisti da ogni parte del mondo. Tra i più noti al pubblico:
– Carlo Antonelli (direttore di Wired),
– Charlie Beckett (direttore Polis),
– Alessandro Barbano (vicedirettore Il Messaggero),
– Heather Brooke, (scrittrice ed attivista),
– Concita De Gregorio  (la Repubblica),
– Giovanni Floris (Ballarò Rai 3),
– Peter Gomez (direttore Ilfattoquotidiano.it),
– Mario Orfeo, (direttore Il Messaggero),
– Michele Serra (la Repubblica),
– Paige St.John, (vincitore Pulitzer Prize 2011),
– Kristin Hrafnsson (Wikileaks), e molti altri ancora (vedi lista dettagliata).

 

La storia del Festival del giornalismo di Perugia

Non più famosa solo per la cioccolata, i suoi Baci e il jazz, Perugia si conferma come il nuovo piccolo centro dell’informazione giornalistica mondiale. Il Festival del giornalismo di Perugia è un evento nato dall’esigenza di creare una nuova occasione di contatto tra giornalisti e cittadini e dall’intento di svincolare l’informazione dal circuito elitario dei soli addetti ai lavori.

Sei anni fa è iniziata l’avventura del Festival del giornalismo di Perugia, grazie ad Arianna Ciccone e a Christopher Potter. Fin dalla prima edizione ha registrato un grande successo. La sua particolarità sta nel modo nuovo in cui il mondo dell’informazione è messo a disposizione di studenti, appassionati o semplici curiosi del mondo giornalistico. Lo dimostrano anche gli oltre 200 volontari previsti per l’edizione di quest’anno, provenienti da ogni parte del mondo. 

Il Festival internazionale del giornalismo di Perugia è diventato un appuntamento da non perdere. E’ un festival indipendente che si distingue dagli altri per la libera circolazione di idee, scambi, confronti ed informazione. A conferma che quando un evento nasce dalla passione, il risultato non potrà che essere un prodotto fresco, ben riuscito e di successo.

Poema Seris Leo & staff Comunicazione

Link

Home del sito ufficiale del 6° Festival del giornalismo di Perugia.

Programma 2012 del Festival del giornalismo di Perugia.

I bandi dei concorsi del 6° Festival del giornalismo di Perugia.
 

Print Friendly

- Redazione

Sei su FirstMaster Magazine - Laboratorio professionale per i corsi online di giornalismo, editoria e comunicazione di FirstMaster (v. FirstMaster) - Sei libero di pubblicare gratuitamente questo articolo, senza modificarlo e a condizione che tu ne attribuisca la realizzazione all'autore e a FirstMaster (editore).

3 Comments

  1. staff

    24 marzo 2012 at 20:33

    Risultati SEO (Search Engine Optimization) di questo articolo:
    – Google, pagina 1, riga 5 su 450.000 risultati per “6° Festival del giornalismo di Perugia”
    – Google, pagina 2 su 420.000 risultati per “Festival del giornalismo di Perugia 2012?
    – Google, pagina 3 su 3.130.000 risultati per “giornalismo perugia 2012?

  2. Giorgio Russo

    25 marzo 2012 at 13:04

    Segnalo sul sito del Festival di Perugia “Timu, per un’informazione partecipata e di qualità” http://www.festivaldelgiornalismo.com/post/22961/

    L’articolo? Meglio, molto meglio di Perugia Today
    http://www.perugiatoday.it/eventi/festival-internazionale-giornalismo-perugia-25-29-aprile-2012.html

  3. Pingback: L’Espresso cerca nuovi collaboratori | Comunicazione

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.