IPI-International-Press-Institute

Libertà di stampa e nuove tecnologie in Asia

IPI-International-Press-InstituteSi terrà dal 24 al 27 settembre a Taipei (Taiwan), il congresso mondiale dell’International Press Institute (IPI), sul tema della libertà di stampa e nuove tecnologie, nei Paesi asiatici.

Si parlerà anche della rivoluzione dei social media attualmente in corso in Nord Africa e del Medio Oriente, e del contributo dato allo sviluppo sociale e alla lotta alla corruzione.

L’International Press Institute è una rete globale di editori, direttori e giornalisti di primo piano, per la salvaguardia della libertà di stampa, la tutela della libertà di opinione e di espressione.

L’International Press Institute nasce formalmente nell’ottobre del 1950, per iniziativa di 34 editori da 15 Paesi, riuniti presso la Columbia University di New York per formare una organizzazione mondiale dedicata alla promozione e alla tutela della libertà di stampa e il progresso del giornalismo. L’IPI è stata fondata sulla convinzione che una stampa libera contribuisca alla creazione di un mondo migliore.
Oggi, IPI si è trasformata in un’organizzazione con membri in più di 120 Paesi. Così quello che era iniziato come un piccolo progetto è diventato la principale organizzazione mondiale per la libertà di stampa.

Link al sito IPI – International Press Institute.

A.c. Giorgio Stoppani

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Un pensiero riguardo “Libertà di stampa e nuove tecnologie in Asia

  1. Ho visto il sito e ho letto. Strana cosa proporre grandi ideali e grandi temi al traino di un balletto folcroristico, che è quello della foto. Stona la conta dei giornalisti morti in questa home page.

Lascia un commento