self-publishing

Self-publishing: John Locke vende un milione di ebook in 5 mesi

E’ arrivato il giorno in cui uno scrittore indipendente ha venduto un milione di ebook. Si chiama John Locke e senza supporto editoriale ha fatto questo record soli in 5 mesi. Ne ha scritto ieri  Fabio Deotto, per Wired, nell’articolo che riproponiamo, prima che scompaia dal web.

Fino a ieri, John Locke era il nome di un controverso personaggio di Lost, o del filosofo padre dell’empirismo britannico. Da oggi, però, è anche il nome del primo autore indipendente a vendere 1 milione di ebook.

L’annuncio arriva dai piani alti di Amazon, che questo lunedì ha dovuto far spazio sullo scaffale degli autori del Kindle Million Club, per accogliere il nuovo, inatteso membro.
Dal 2009 ad oggi, infatti Locke ha pubblicato nove romanzi (la maggior parte dei quali incentrati sulla figura di Donovan Creed, un ex-assassino della CIA, furbo e donnaiolo) sfruttando il servizio Kindle Direct Publishing, che consente a qualunque autore di auto-pubblicare digitalmente il proprio ebook e scegliere il prezzo a cui Amazon poi lo venderà dai suoi scaffali virtuali.

In meno di sei mesi, Locke è arrivato a vendere un milione di copie (Saving Rachel è finito addirittura nella classifica bestseller del New York Times), piazzandosi a fianco di nomi del calibro di James Patterson, Charlaine Harris e Stieg Larsson.

Ora, una domanda ronzerà con insistenza nella testa degli aspiranti scrittori: come diavolo ha fatto? Come può uno scrittore praticamente sconosciuto arrivare a vendere un romanzo ogni sette secondi (dati Amazon), rovesciando l’ennesimo stilema da crime novel in un oceano stipato di altisonanti concorrenti?
Le risposte ufficiali le potete trovare in un altro libro di Locke, dal titolo lievemente didascalico: How I sold 1 million ebooks in 5 months.
Ma anche senza aver letto il libro, possiamo intuire quale siano i due fattori più decisivi:
1- La scelta di piazzare una donna svestita in copertina (8 dei 9 romanzi pubblicati mostrano il primo piano di uno spacco mozzafiato);
2- Il prezzo fissato dall’autore: 99 centesimi di dollaro.

Considerato che Amazon paga all’autore il 70% delle royalties su ogni libro venduto, questo significa che Locke mette in tasca solo 35 centesimi per ogni ebook venduto. Una cifra che assume proporzioni importanti solo se la si moltiplica per il milione di copie vendute negli ultimi 6 mesi.

La vicenda di Locke ricorda da vicino quella di un’altra autrice indipendente, al secolo Amanda Hocking. Per anni Amanda ha percorso la desolata strada riservata a molti autori emergenti: centinaia di pagine imbrattate, altrettante accartocciate, decine di lettere di rifiuto (quando si predono la briga di spedirle), frustrazione montante. Poi, lo scorso gennaio, ha deciso di rivolgersi al servizio di auto-pubblicazione di casa Amazon. Risultato: nel giro di un mese è arrivata a vendere quasi 280.000 copie del suo romanzo.

Fabio Deotto, per Wired.it (23/6/11)
This opera is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento