Dal nostro inviato Carlo Levi

52
Carlo-levi-giornalista-firstmaster

Il giornalismo è cambiato insieme alle abitudini di lettura, alla nostra gestione del tempo: negli anni Cinquanta la terza pagina, la cultura di un giornale, aveva un unico concorrente, il libro.
Quando Levi scrive, la Rai ha un solo canale e il segnale della televisione da appena pochi mesi copre tutta l’Italia, le serate non sono saturate da centinaia di canali tv, da dvd, tablet, smartphone, corsi di cucina, di yoga e attività sportive.
La terza pagina gode di una centralità assoluta nell’alfabetizzazione del lettori, nell’educazione al mondo, nella costruzione di dibattiti e nella formazione dell’opinione pubblica.
Così, quel 29 gennaio del 1957, quando Levi cominciò a raccontare la sua India, i lettori partirono con lui.
Leggi tutto su “Dal nostro inviato Carlo Levi