Il segreto di molti bestseller

57
il-segreto-dei-bestseller

Quale fattore segreto fa di un romanzo ordinario un bestseller? Perché certi romanzi senza qualità scalano le classifiche?   

Forse la pubblicità? No, non è la pubblicità il “fattore segreto” dei bestseller perché l’investimento pubblicitario arriva solo secondo, dopo il gradimento del pubblico. Insomma: la pubblicità rinforza il successo, si appoggia, non spiega.

Forse il mix di sesso, sangue e soldi? Neanche, visto che di romanzi ad alto tasso di sesso, sangue o soldi ce ne sono decine di migliaia, ma poche centinaia diventano bestseller, e non sono i migliori, parola di lettori forti.

Allora? Come nelle spy story, la risposta arriva capovolgendo il punto di vista.
Devo premettere che questo articolo è la sintesi di un seminario FirstMaster che ha avuto come punto di partenza il free ebook Bestseller stories. Storie straordinarie di libri e autori. Interessante. Poi, tra i tanti, io ho trovato un articolo di Alfredo Sgarlato, dal titolo “La solitudine dei lettori forti e l’enigma dei bestseller (Pieffedizioni), è ho completato il quadro. 
Scrive Sgarlato: «ma allora, se si legge così poco, cosa fa sì che un libro diventi un bestseller? Semplice: bisogna arrivare ai lettori occasionali o ai non lettori». Quindi, dice che per vendere 100-200.000 copie, per essere recensiti dalla stampa e riveriti dall’editore, bisognerebbe scrivere pensando ai lettori meno smaliziati.

Un bel trucco per scrivere un bestseller

Il trucco è scrivere un romanzo proprio per chi ne legge solo 2-3 l’anno. Cioè, scrivere per i “lettori deboli”, altro che capolavori per “lettori forti”.
Secondo Sgarlato, «un bel trucco per scrivere un bestseller è quello di riempire il romanzo di colpi di scena prevedibilissimi (magari riguardanti inesistenti società segrete), che chi non aveva mai letto un libro prima crede di capire al momento giusto.
Conta lo stile, che deve essere semplice ma anche ampolloso (Thomas Bernhard, uno che mette un punto ogni tre o quattro pagine, infatti non vende molto).
Contano, inoltre, i contenuti: funziona sempre il mettere una patina di pseudospiritualità superficiale e consolatoria, ma soprattutto tanti bei luoghi comuni». Ma «come si fa a non capire che un libro così è una presa in giro? Beh, basta essere non lettori…».
Già, basta essere non lettori. 
A c. di Giovanni Amodeo e sfaff FM

In tema di best seller:
Bestseller stories. Storie straordinarie di libri e autori (free ebook).
– Ken Follet, come trasformare un romanzo in un bestseller.
Editoria: la formula dei bestseller e le sue varianti.
Bestseller: intervista a Carrisi, maestro di thriller.