Editoria: come pubblicizzare libri con Pinterest Ads

83
come-vendere-libri-con-Pinterest

Tra le varie forme di social media, Pinterest ha modi unici per aiutare i lettori a scoprire i tuoi libri. 

Ci sono tre risultati che puoi ottenere investendo su Pinterest Ads:
1) aumentare la notorietà e la conoscenza della Casa editrice o di una determinata collana.
2) incrementare il coinvolgimento, cioè il dialogo con il pubblico;
3) ottenere contatti sulla pagina di vendita di un libro.

Come vendere libri con Pinterest Ads

L’aspetto positivo di una programmazione delle attività su Pinterest è quello di poter verificare rapidamente e dati alla mano se l’investimento è conveniente. Cioè se per ogni 100 euro investiti su Pinterest Ads si ha un utile netto superiore a 110 euro, almeno.
Questo modello funziona in base al Costo-per-Clic (CPC): ogni volta che qualcuno fa clic sul collegamento URL per visitare la tua pagina di destinazione, viene addebitato un importo fisso, deciso da te.
Il punto critico è proprio quello dei costi fissi, nel senso che corrono indipendentemente dai risultati di vendita.

Come gestire i costi fissi di Pinterest Ads

Il costo fisso dei clic di Pinterest Ads porta a queste considerazioni:

1°) Quanto è efficace la proposta di vendita? Se su cento nuovi visitatori, al costo Pinterest di 50-100 euro, solo due coprano il libro (o l’abbonamento), forse la “pagina di atterraggio” non è ben realizzata. O forse è il libro a non essere convincente. Oppure c’è un disallineamento tra la comunicazione in Pinterest e la pagina di vendita del libro. In pratica, troppe persone restano deluse dopo il click.

2°) Quanto è il margine di utile per ogni vendita? Questa seconda questione riguarda la sostenibilità dei costi pubblicitari, di Pinterest Ads come di Google Ads, FaceBook Ads ecc.
Se il margine di utile per ogni vendita non è un alto multiplo del costo dei click, è inutile fare pubblicità a pagamento. Infatti, se 1.000 click costassero 1.000 euro e rendessero 100 vendite (rendimento al 10%, non è poco), il costo pubblicitario di ogni vendita procurata da Pinterest Ads sarebbe di 10 euro. Questo significa che il prezzo di copertina deve poter avere un margine di utile netto tale da poter sostenere anche questo costo. Situazione piuttosto facile se la vendita avviene sul sito dell’editore stesso.

Come intercettare su Pinterest Ads le persone più interessabili?

Le parole-chiave
Quando generi un elenco di parole chiave pertinenti, devi vedere come le persone le usano su Pinterest. Basta inserire la parola chiave nella barra di ricerca di Pinterest e vedere quali frasi vengono visualizzate nella casella di completamento automatico. 

Il pubblico
Quando esegui una campagna pubblicitaria, dev’essere chiarissimo a chi ti rivolgi. Se vuoi vedere i migliori risultati con i tuoi annunci Pinterest, devi decidere chi vuoi interessare con i tuoi annunci.
Pinterest consente di scegliere come target gli utenti in base al sesso, alla località, ai devices (Pc = professionale), agli interessi e alle parole chiave. 

Il costo per click
L’importo dell’offerta dipende dal settore e dalla categoria: quando c’è molta competizione il costo per click sale, dato il sistema di aste che regola domanda e offerta.
Uno stratagemma per non disperdere i contatti ottenuti e pagati è quello di raccogliere email, con una squeeze o landing page che offra un regalo o un vantaggio pertinente.
Come sempre in questi casi, anche con Pinterest Ads i costi sono totalmente governabili: quanto per click, per quanto tempo e/o fino a quale importo.

P.G. & staff FirstMaster


 

Articolo precedentePer lavorare in editoria: la correzione di bozze