citizen-journalist-tablet-smartphone-fotografare

Arriva Whoosnap: “reporter per caso”

E’ in commercio Whoosnap, un’app italiana che permette di chiedere foto di un luogo di tuo interesse a persone che non conosci. O di farsi pagare per un servizio fotografico imprevisto.

Whoosnap risolve  necessità che possono avere sia professionisti che dilettanti, sia grandi redazioni che blogger.
L’app è un’invenzione di Enrico Scianaro e Vito Arconzo, lanciata a dicembre e già in California per il lancio planetario, ma già disponibile su Apple Store

Ma come funziona Whoosnap? Una volta scaricata l’app, la persona si iscrive e viene geolocalizzata. Da quel momento riceve notifiche se qualcuno chiede una fotografia di un posto vicino: una manifestazione di piazza, una coda in autostrada, o anche un tramonto a Lisbona.
Chi ha fatto la richiesta sceglie quale fotografia acquistare, tra quelle inviate.
Punto debole dell’app? Per ora e per semplicità, il pagamento avviene con una moneta virtuale.
P.R.

Info: Whoosnap

Print Friendly, PDF & Email

Un pensiero riguardo “Arriva Whoosnap: “reporter per caso”

  1. La ricompensa è espressa in “coin” che si possono riscuotere convertendoli in premi, buoni acquisto oppure in valuta corrente al raggiungimento di determinate soglie.
    Su ogni transazione Whoosnap trattiene una percentuale minima del 30%, che aumenta nel caso di acquisto degli scatti dall’archivio o per l’utilizzo in esclusiva delle immagini.

    Entro la fine di gennaio 2015 sarà disponibile la versione definitiva della piattaforma web mentre a marzo è previsto il rilascio della versione per il sistema operativo Android, oltre all’integrazione di nuove funzioni come:
    un alert che consentirà agli utenti di effettuare la segnalazione di un fatto o un evento di cui sono testimoni per candidarsi a fornire la relativa immagine;
    – la possibilità di rispondere alle richieste anche con brevi video della durata di 10 secondi.

Lascia un commento