crowdfunding

Consuntivo sul crowdfunding

Il crowdfunding cresce velocemente anche in Italia, con quasi un milione di persone che finanzia migliaia di progetti. 

Lo scorso anno sono stati 857.000 gli italiani che hanno dato i loro soldi a iniziative proposte dai 69 siti di crowdfunding e il 30% di loro ha donato o finanziato più di una volta. Il 34% di queste persone, cioè 257.000 ha elargito mediamente più di mille euro e il 24%, addirittura più di 10mila.
Per l’equity crowdfunding (quello più formalizzato e imprenditoriale), ci sono stati 338 investitori i quali, a testa, hanno investito in media circa €8.600.

Guardando più indietro, agli ultimi dati disponibili, nel 2014 sono stati presentati più di 100.000 progetti, di cui circa 21.000 approvati.
Dei 21.000 approvati, il 30%, cioè circa 6.300, hanno avuto successo ottenendo quindi i fondi che cercavano. In totale, tali iniziative hanno raccolto 56,8 milioni.
Quanto alle piattaforme:
– il 73% dei fondi è stato raccolto dalle 4 piattaforme di lending,
– il 22,8% dalle 3 di lending puro,
– il 20,2% dalla piattaforma mista donation/lending.

Infine, 13,8 milioni di euro (il 27% del totale), è stato raccolto dalle altre 65 piattaforme, di cui:
– 7,1 quelle di puro reward,
– 3,6 quelle miste reward/donation,
– 1,6 quelle di equity (in realtà nel frattempo a oggi arrivate a 2,9) e
– 1,3 quelle di puro donation

Rispetto ad altri paesi europei simili a noi, come, Francia e la Spagna (per non parlare di Germania e Gran Brfetagna), siamo ancora a uno stadio iniziale, ma il trend è chiaro.
Piero D’Alessandro e staff FirstMaster

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento