Bunte-dalla-carta-al-web

Gossip: dalla carta al web

Uno sguardo alla ricca editoria tedesca mostra il passaggio dalla carta al web, mobile e non, dell’informazione più popolare, basata sul gossip.

Una testata classica come “Bunte“, nata nel 1954, vende oggi 476 mila copie, ha oltre 4 milioni di lettori, ma in cinque anni ha perso il 24,5% degli abbonati. E nell’ultimo anno le copie sono calate dell’8,4%. Ma contemporaneamente dal 2013 ad oggi ha visto aumentare i contatti del suo sito online da 9,5 milioni a 27,5 milioni.
Gala“, nata nel 1994, 290 mila copie, conta una riduzione del 31% degli abbonati e meno 19,6% delle copie. Ha perso il 50% dei lettori in dieci anni, ma contemporaneamente i lettori online di “Gala” sono passati da 5 milioni a oltre 19.

Ma se “Bunte” e “Gala” sono in mezzo al guado, altre testate hanno già annunciato la rinuncia definitiva all’edicola. E’ il caso di “Frei“, di “Chi” e dell’edizione tedesca di “People“.

Gianni Piscopo & FM

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento