tendenze-mercato-librario-k-litics-

Libri: come conoscere in anticipo gli interessi dei lettori

Si chiama K-Lytics ed è il sito che monitorizza quotidianamente i trend librari di Amazon e quantifica l’interesse del pubblico su 2.300 generi librari. Così permette di conoscere in anticipo tendenze positive e negative.

K-Lytics monitorizza quotidianamente le vendite di 2.400 tra generi e sub generi librari su Amazon ed offre per pochi dollari report statistici sulle vendite, permettendo di individuare le tendenze del mercato editoriale e quantificare la concorrenza.
La home del sito si apre di slancio con un lead di questo tipo: «Risparmia tempo e trova le migliori opportunità di mercato dei libri in pochi secondi!». Infatti, i report mensili rispondo a queste domande:

  1. Come trovare il genere “migliore” su cui puntare, come editore (o autore)?
  2. Se hai già un tuo genere, come trovare le nicchie più redditizie al suo interno?
  3. Come inventare nuovi generi e temi basati sulla fusione delle migliori nicchie che esistono già?
  4. Come migliorare la categorizzazione dei libri per la massima visibilità e vendita?
  5. Come trovare mercati di libri e liste dei best seller dove è possibile ottenere lo status di bestseller “istantaneo”?
  6. Come migliorare i tempi di pubblicità in determinate nicchie tenendo conto della stagionalità?
  7. Come massimizzare i profitti conoscendo i livelli dei prezzi per qualsiasi genere di nicchia?

Per la precisione, K-Lytics ha sezionato il mercato librario in 30 generi principali, 400 sub generi e 2.400 sub sub generi. Questo significa che non c’è titolo e progetto di libro che non abbia delle statistiche di riferimento. Il tutto a partire da 30 euro!
Naturalmente, sono valori del mercato librario in lingua inglese e quindi occorre tener conto che i loro trend arrivano in Italia nel giro di alcuni mesi, se c’è un titolo leader, cioè un best seller clamoroso (tipo “50 sfumature di grigio”). Se invece è un trend lento (un long-tail), si manifesta entro una decina di mesi ed esplode nell’anno successivo.

L’alternativa KindleSpy

Un’alternativa a K-Lytics è KindleSpy. Il nome è eloquente e il costo è minimo: una quarantina di euro (e 60 giorni per il “soddisfatti o rimborsati”), per un software che si integra semplicemente nei browser (Chrome, Explorer ecc.).  KindleSpy è rivolto agli autori e consente di conoscere in un secondo cosa cercano i lettori e come vanno le vendite degli autori concorrenti e quelli dei propri libri. 
A queste funzioni se ne aggiungono altre, di marketing, con indicazioni dei trend su parole-chiave nei titoli. In pratica, basta sfogliare qualsiasi categoria di libri (digitali e stampati) su Amazon e, sullo sfondo, KindleSpy “automaticamente” indicherà le migliori vendite.
Chi lo utilizza, lo considera come un assistente personale, in grado di suggerire “titoli smart” e “trame cool”. Informazioni essenziali sia per gli editori che per gli scrittori professionisti.

Questo è il video di presentazione di KindleSpy (sottotitoli da attivare)

Book marketing con KDRocket

Il lead di KdRocket definisce bene il valore che offre: «book marketing made easy». Un po’ come nelle ricerche con Google, KdRocket fornisce dati che mostrano esattamente ciò che gli acquirenti di libri inseriscono nel “find” di Amazon.
Sempre in chiave di book marketing, indica:
– quanti libri occorre vendere per scalare le classifiche di Amazon,
– quali categorie sono le più redditizie.

Una funzione particolarmente utile anche per la saggistica è quella che con un clic consente di valutare la concorrenza, valutare le copertine e anche le vendite. Conoscendo ciò che funziona per la concorrenza, si possono creare titoli di libri, sottotitoli e sinossi che attraggono più lettori e contemporaneamente, aumentare il ranking Kindle. KdRocket costa circa 80 euro, con una garanzia di 30 giorni per il “soddisfatti o rimborsati”.

KDRocket: questo è il video sulla funzione di competitività  (sottotitoli da attivare)

 

I report Nielsen e GFK

Per un servizio informativo vagamente simile a quelli già descritti, in Italia ci si deve rivolgere ad agenzie come Nielsen e GFK (che da poco si è fusa con Bookscan). Costano, ma per fortuna, sintesi dei loro report sono pubblicati periodicamente su RepubblicaCorriere della Sera (entrambe usano i dati GFK) e La Stampa (Nielsen).
Ma come vengono stilati questi report? Per stimare le vendite si formulano stime e proiezioni sulle vendite di un certo numero di librerie-campione (900 tra indipendenti e di catena), e si conteggiano i dati che vengono registrati a partire dall’emissione dello scontrino.
Come in altri sistemi basati su proiezioni statistiche, i dati forniti al pubblico possono essere discutibili e un po’ manipolabili, ma se non c’è di meglio…
A sorpresa, poi, non si conteggiano le vendite su Amazon e tutte le vendite online, la grande distribuzione, l’usato e il mercato globale degli ebook.

Marco Mazzanti & staff FirstMaster

Print Friendly, PDF & Email