Bestseller con l’autopubblicazione

di - 27 marzo 2013
libri-bestseller

Un caso editoriale da un milione di dollari è quello dello scrittore Hugh Howey: è diventato ricco e famoso promuovendosi sui social network.

Un ex libraio, Hugh Howey ha scritto due anni fa la short novel “Wool” autopubblicata su Amazon e, promuovendosi tramite i social, è diventato un caso editoriale da un milione di dollari.

Nel 2012 il 25% della lista dei best seller di Amazon.com era composta da autori autopubblicati di cui una sessantina hanno concluso contratti con editori tradizionali. 
Tra questi, anche Howey che è riuscito a passare alla pubblicazione cartacea con Simon & Schuster  senza però rinunciare ai diritti sugli e-book. Un risultato davvero eccezionale, considerando che gli editori, per non perdere la fetta del mercato degli e-book, raramente permettono la gestione separata dei diritti di pubblicazione fisica e digitale (soprattutto se si parla di scrittori non ancora affermati).
Come se non bastasse, Howey è riuscito anche a gestire da solo la vendita dei diritti per la realizzazione della sceneggiatura da cui Ridley Scott sta per trarre un film ispirato al racconto. 

N.L. 
Fonte: Il nuovo peso degli autori nell’editoria: il caso Hugh Howey.

Print Friendly

- Redazione

Sei su FirstMaster Magazine - Laboratorio professionale per i corsi online di giornalismo, editoria e comunicazione di FirstMaster (v. FirstMaster) - Sei libero di pubblicare gratuitamente questo articolo, senza modificarlo e a condizione che tu ne attribuisca la realizzazione all'autore e a FirstMaster (editore).

3 Comments

  1. Pingback: Tecniche per scrivere un best seller – Il magazine di FirstMaster

  2. Pingback: Si può vivere bene da scrittori, anche in Italia. Parola di… – Il magazine di FirstMaster

  3. Pingback: Editoria: la formula dei bestseller e le sue varianti – Il magazine di FirstMaster

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.