Crowdfunding: 1,3 milioni in 15 giorni per lanciare un nuovo giornale online

di - 6 aprile 2013

Di giornali asserviti a partiti, industrie, banche, multinazionali e concessionarie di pubblicità sono stufi anche gli olandesi.
Solo così si spiega l’entusiasmo con il quale gli olandesi hanno accolto e finanziato il progetto di quotidiano indipendente e senza pubblicità: De Correspondent.

Sulla promessa di un giornalismo online di qualità, De Correspondent ha conquistato il record del crowdfunding giornalistico (o editoriale): raccogliendo più di 15.000 abbonati e più di un milione di euro nei primi 8 giorni di crowdfunding.

Ad oggi più di 17.400 persone si sono abbonate al futuro quotidiano. Con questo finanziamento, Rob Wijnberg (giornalista olandese) e Harald Dunnink (fondatore di Momkai) sperano di creare per settembre 2013 una nuova piattaforma on-line per un giornalismo di analisi e d’inchiesta, indipendente.

 

Così la notizia dell’eccezionale crowdfunding su…

Su key4biz.it : Crowdfunding anche per la stampa online: quotidiano olandese raccoglie sul web più di 1 mln di euro per il suo lancio
I giornalisti del futuro De Correspondent s’erano dati un mese di tempo per raccogliere i fondi necessari per far partire il quotidiano. Ci sono riusciti in due settimane. La novità? Basta ‘copie conformi’ e via libera a una stampa alternativa e indipendente dalla pubblicità.

Su Corriere.itDe Correspondent, quando il crowdfunding ti fa ricco.
Quanti soldi puoi riuscire a raccogliere sulla base di una promessa? De Correspondent, un giornale online olandese che esiste ancora solo nella testa dei suoi ideatori, ha ricevuto circa 1milione e 300mila euro attraverso il crowdfunding in meno di due settimane. Grazie all’inusuale maxi finanziamento di 17.437 futuri lettori, che fino ad oggi hanno sottoscritto una quota annuale di 60 euro, comincerà la sua missione il prossimo settembre e diventerà, nelle intenzioni dei giornalisti che ne faranno parte, un caso giornalistico destinato a far parlare di sé.

Anna Misasi & staff

Fonte: De CorrespondentThe Correspondent raises more than one million euros in 8 days.

Print Friendly

- Redazione

Sei su FirstMaster Magazine - Laboratorio professionale per i corsi online di giornalismo, editoria e comunicazione di FirstMaster (v. FirstMaster) - Sei libero di pubblicare gratuitamente questo articolo, senza modificarlo e a condizione che tu ne attribuisca la realizzazione all'autore e a FirstMaster (editore).

3 Comments

  1. 1emimeta

    18 maggio 2013 at 15:26

    Per la raccolta fondi, per fare fundraising, Banca Etica ha una soluzione che gestisce tutta la procedura di raccolta e rendicontazione. Il nome è esplicito, ed è Fund Facility.
    Il vantaggio è che si tratta di una soluzione che gestisce tutte le tipologie di donazioni, in tutte le forme.
    Lo svantaggio è che ha un costo fisso (meglio sarebbe se fosse in percentuale, visto che si tratta di un sw uguale per tutti) ed è pure alto, infatti costa da 480 a 880 euro l’anno.
    Se la campagna di fundraising va male, il rischio è di ricevere 1.000 euro e darne 500 alla banca.
    Comunque, questo è il link:
    http://www.bancaetica.it/per-organizzazioni-e-imprese/incassi-e-pagamenti/fund-facility

  2. Pingback: Come finanziare o rifinanziare un'impresa editoriale, oggi - Il magazine di FirstMaster

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.